Valeria Monetti torna in teatro

Valeria Monetti, ve la ricordate?

è stata una delle prime attrici di Saranno Famosi e una di quelle chè è riuscita a rimanere a galla con le proprie forze, ora torna in teatro con “Rain Man”, adattamento del film del 1988 con Tom Cruise, Dustin Hoffman e Valeria Golino.

Vi ripropongo l’intervista rilasciata a tgcom:

“Rain Man” è stato vincitore di 4 premi Oscar (miglior attore protagonista, miglior regia, miglior scenografia e miglior fotografia) diretto al cinema da Barry Levinson, ha debuttato nella versione teatrale il 19 settembre  2008 all’Apollo Theatre di Londra, con un adattamento curato da Dan Gordon. La versione italiana sarà diretta da Saverio Marconi e, dopo l’anteprima nazionale al Teatro dell’Aquila di Fermo (che ospita anche   l’allestimento dello spettacolo) debutta al Teatro Nuovo di Milano il 4 ottobre, per poi essere in scena al Teatro Verdi di Firenze dal 20 al 23 ottobre.

Insomma una bella responsabilità, hai paura del confronto con la Golino?
Dicono che siamo anche simili, stessi occhi chiari, i capelli ricci (ride, ndr)… Scherzi a parte, ho accettato subito perché è il primo spettacolo di prosa che faccio. Un tentativo per sfondare il muro del musical, genere con cui mi sono confrontata sino ad oggi da ‘Sette spose per sette fratelli’ a ‘Robin Hood’.

Chi è Susan?
Una donna innamorata di una canaglia, ossia Charlie (Luca Bastianello) fratello minore di Raymond (Luca Lazzareschi) un uomo affetto da autismo che, dopo la morte del padre, eredita l’immenso patrimonio familiare. Ovviamente Charlie cercherà di prendersi quei soldi. Susan cerca di star vicino al suo fidanzato, nonostante il caratteraccio, ma quando oltrepassa ogni limite decide di lasciarlo e lo fa con un colpo di scena teatrale pensato ad hoc dal regista Saverio Marconi.

A te è mai capitato un amore così tormentato?
Certo! Non magari così estremo. Ma io lo dico sempre, in amore bisogna dare ma bisogna anche essere capaci di ricevere. Ho imparato dai miei errori e oggi sono serena.

Innamorata?
Moltissimo. Ho una bella storia.

Come ti trovi con il tuo partner in scena Luca Bastianello?
L’ho conosciuto in tempi non sospetti quando fece il ‘Cyrano de Bergerac’ con Popolizio. Ci presentarono degli amici comuni. Luca è cordiale, alla mano e molto preso dal suo lavoro.

Sono passati dieci anni dalla tua partecipazione a ‘Saranno Famosi’, poi la categoria recitazione è scomparsa, che ne pensi?
La televisione, secondo me, non è la situazione ideale per mostrare l’arte della recitazione. Direi che il canto e il ballo sono alleate più dirette per arrivare in maniera più veloce alla gente. Insomma non è una cosa così negativa se non c’è la recitazione nel talent, eta abbastanza disagevole per noi. Comunque quello per me è stato un trampolino di lancio pazzesco e devo tutto a Maria De Filippi che comunque con i suoi autori lavora sodo ad ‘Amici’ dopo undici anni e mantenere sempre vivo l’interesse su questo talent.

Con il tuo ex fidanzato Andrea Cardillo hai cantato il tormentone “Ma dai”, sei molto cambiata da allora?

Tantissimo. Varcata la soglia dei 30 anni si cambia molto, mi faccio molta tenerezza se mi rivedo a quell’età. Ho passato una stagione bellissima con i miei ex colleghi e mi sono divertita a cantare ‘Ma dai’. Molta gente si ricorda quella canzone e a me non dispiace essere ricordata anche per quello, dopotutto è un pregio rimanere nella memoria delle persone.

Brava Valeria, speriamo che la tua carriera continui il più a lungo possibile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: