Amici 11: Sfida in pantaloncini

Alessandra Celentano non è per niente contenta di Yunieska e a lezione glielo fa presente: – sei sempre fuori musica, sabato sembrava ballassi tre pezzi diversi, a cosa stavi pensando? – Y: – mi tremavano le gambe all’inizio…- A: – eppure mi sembri tranquilla, forse non sei consapevole oppure ti senti abbastanza forte, invece ti serve molto tempo per superare i tuoi grandi problemi…ora mi fai l’assolo di Garrison? – la ragazza parte ma Alessandra la corregge ben presto: – tecnicamente sei un disastro! sei tu che devi comandare il tuo corpo, rifallo! – Yunieska riprova, ma viene corretta continuamente, poi prova ad abbozzare una difesa: – io penso che…bisogna godersi la musica, lasciarsi andare e comunicare…- A: – si ma non ancora! non te lo puoi permettere, prima c’è la base tecnica! basta con queste menate di quelli che parlano di “trasmettere emozioni”, non me ne può fregar di meno! – la Celentano le mostra lei stessa alcuni passi, ma senza grandi risultati, così continua a parlarle: – sto facendo tutto questo perchè tu ti renda conto, tu non riesci a fare le cose contemporaneamente; più andiamo avanti e più mi rendo conto che non ti rendi conto! guarda che quest’anno c’è la possibilità per un insegnante di non confermare un allievo, anche senza sostituto; io mi sto convincendo sempre di più di aver fatto la scelta sbagliata e mi dispiace, perchè sei bella e ho visto qualcosa in te che mi piace – Yunieska addebita una parte dei suoi errori alla pressione a cui è sottoposta, ma la Celentano non ci sta: – cistanno tutti sotto pressione! –  quindi si allontana; a questo punto Josè cerca di aiutare la compagna, ma poco dopo, dopo l’ennesimo discorso di Alessandra, scoppia in lacrime. Quando la giornata finisce e sta per suonare la campanella di fine lezioni, la Celentano si rivolge a Yunieska e a Josè: – se a lui va di darti una mano rimanendo qui potete farlo – e il ballerino annuisce.

I cantanti della squadra Verde si accingono a partecipare al "musichiere" di Zerbi

Zerbi si reca dai suoi ragazzi con in testa una prova singolare a cui sottoporli, intanto li carica rivolgendosi a loro come un sergente di ferro: – voi sapete della regola della conferma vero? ebbene siete pronti a essere confermati? – , – si lo siamo! – , – come? non ho capito bene? lo siete? – , – si!!! – . Si passa dunque al nuovo ma antico gioco delle canzoni da indovinare, con le

Rudy Zerbi mette "dietro la lavagna" Marco Castelluzzo

regole del celebre “Musichiere”, programma agli albori della televisione italiana; in pratica c’è da correre alla lavagna e scrivere per primi titolo e artista. Si parte con “Human nature” di M.Jackson e Valeria azzecca solo l’autore; su “Smoke gets in your eyes” dei Platters è silenzio di tomba, mentre su “Generale” di De Gregori si lancia ancora Valeria, peccato dica che è di Vasco Rossi, il quale in effetti ne ha cantato una sua versione, ma Zerbi comincia a mettersi le mani “nei capelli”; specie dopo che alle note di “Kiss” di Prince i ragazzi si guardano attorno smarriti; si tenta la carta classica con la quinta di Beethoven, ma anche in questo caso il silenzio è assordante; quindi finalmente un sussulto di cultura musicale da parte di Lidia che riconosce per prima “Maledetta primavera”di Loretta Goggi e infine Marco riesce a cancellare lo zero dal suo nome balzando alle prime note di piano di “Let it be” dei Beatles, ma per Zerbi è un po’ pochino: – se voi volete fare i cantanti dovete anche avere una cultura musicale, non è uno scherzo, è una cosa seria –

Nunzio Perricone e Luciano Cannito
 Arriva il kit di danza per i Verdi sconfitti e Garrison si rivolge a Nunzio: – Cannito non è stato del tutto cattivo, diciamo al 50%, ti concede di eseguire il tuo cavallo di battaglia contro Francesca, ma devi eseguirlo in calzoncini corti…- Nunzio: – per far vedere che ho le gambe corte suppongo – Garrison: – e infatti eccola qui la cattiveria! ma tu fregatene! – Cannito intanto è a colloquio con Francesca: – ho scelto per entrambi i vostri cavalli di battaglia, non volevo mettere troppo in difficoltà Nunzio, ma voglio far capire che l’estetica è una componente della nostra arte – Nunzio commenta nel videobox: – Cannito è furbo, da una parte dà, dall’altra leva; in effetti le mie gambe, come potete vedere (le mostra) non sono bellissime, sono lunghe come il quadricipite di Francesca…; però se loro si attaccano all’estetica vuol dire che il resto va bene, quindi a me questa cosa…piace! –

Francesca Dugarte

(Robi C.)

Puntata Intera: Amici – Sfida in pantaloncini – Video Mediaset

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: