Emma e i trentenni d’oggi: “Sfigati, meglio il mio toy boy”

I trentenni di oggi? “Sono sfigati, per questo ho scelto un toy boy”. A dirlo non è una matura vamp, ma la 27enne Emma Marrone, la popstar uscita dal talent show di Maria De Filippi e tra le favorite del prossimo Festival di Sanremo. Intervistata in esclusiva da Alessandra Menzani sul settimanale A in edicola mercoledì 1 febbbraio, la giovane interprete si sbottona e parla a 360° di amore, carriera, politica. Criticata per la sua relazione con un ragazzo di 22 anni,  conosciuto proprio durante Amici, Emma replica: “Conviviamo da un anno e non ci  siamo ancora scannati, lui mi fa ridere, mi fa stare bene e poi ci  bilanciamo: io ho l’ansia della precisione e lui mi ha insegnato a  vivere con più leggerezza”.

Emma impegnata –  Poi si fa seria e affronta l’attualità: “Abbiamo superato la fame, le guerre… supereremo anche questa crisi”. Una Emma impegnata, come testimonia il pezzo che presenterà a Sanremo, Non è l’inferno: “Cerchiamo di capire cosa possiamo fare. L’Italia siamo tutti noi, che poi ci sia un governo a darci delle direttive è giusto, se no saremmo nell’anarchia, come le scimmie sugli alberi. Noi italiani tendiamo a essere esterofili. Ma andate un mese in America o in Francia a vedere come si vive. Perché dobbiamo sempre sminuirci rispetto all’Europa e al mondo?”. “Quello che voglio dire – spiega – è che dobbiamo sentirci tutti colpevoli e artefici del nostro destino. Forse da me si aspettano una canzone d’amore, invece mi presento con un testo impegnativo, sui temi sociali”.

 

Ora, per quanto Emma sia l’unica dei “soliti ragazzi dei talent” che parli spesso della società che la circonda e che si sia mossa anche per cause nobile come per la manifestazione “se non ora quando” contro la mercificazione del corpo femminile e il pensiero della donna oggetto, certe volte sarebbe meglio se pensasse fino a 10 prima di rilasciare qualsiasi dichiarazione perchè le frasi fatte (che la accompagnano sempre e ovunque) come “Ma andate un mese in America o in Francia a vedere come si vive” o  “I trentenni di oggi Sono sfigati”, cosa ne può sapere lei se si vive meglio in Francia o in America? i problemi non ci sono solo nel nostro Bel Paese ma ovunque e lo dimostra la famosa crisi che sta toccando ogni Stato nessuno escluso, se poi la Marrone avesse le prove di quel che dice, bhè sarò pronta a ritirare tutto e a darle ragione!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: